localitàPré de Bar – Val Ferret
altitudine 2061 mt.
apertura dal 15 giugno al 15 settembre
 come arrivare Superato l’abitato di Courmayeur si risale la Val Ferret sino al parcheggio n° 6 in località Arnouvaz. Lasciata l’automobile il Rifugio Elena è raggiungibile in circa 45 minuti di cammino, scegliendo di percorrere l’agevole mulattiera oppure lo spettacolare sentiero panoramico.
dormire e mangiare

agg. 2017

Camera doppia ½ pensione a persona61,00€
Camera doppia pensione completa a persona75,00€
Camera doppia solo pernottamento a persona38,00€
Dormitorio ½ pensione a persona45,00€
Dormitorio ½ pensione a persona per gruppi > di 10 p.43,00€
Dormitorio solo dormire a persona25,00€
Guida alpina ½ pensione22,00€
Cena a menu fisso(bevande escluse)21,00€
Prima colazione11,00€
Pic-nic9,50€

*dai prezzi indicati è esclusa la tassa di soggiorno di 0,50 € imposta dal Comune di Courmayeur.

inforifugio ElenaIl nome del rifugio può portare alla mente una figura regale, ma la sua storia è invece legata ad una pastorella.
La bambina viveva con suo padre all’alpeggio del Prè de Bard; non conosceva le ricchezze di corte, ma possedeva il brillare delle stelle e la luce argentea della luna capace di trasformare il ghiaccio in cosa preziosa.
Le giornate trascorrevano tra il gioco e la fatica del lavoro di montagna, ma i ritmi dell’alpeggio vennero interrotti da un malore che colpì la piccola: un forte mal di pancia la costrinse a letto e la condusse in breve tempo alla morte.
Tutto si velò: le vette persero la loro limpidezza, la rugiada sui prati non rilasciava più la luce mattutina. In realtà nulla cambiò nella vallata, erano gli occhi del pastore ad essere offuscati dalle lacrime. Lasciò l’alpeggio, ma prima di partire intitolò la piccola baracca, che lo aveva ospitato e riparato durante le tormente, non ad una regina, ma alla principessa del suo cuore. Ad Elena, la sua bambina.
Escursioni
Tête de Ferret
Il classico sentiero che conduce in Svizzera, percorso ogni anno da migliaia di persone che compiono il Tour du Mont Blanc.
L’escursione ha inizio dal rifugio: esclusi i primi metri caratterizzati da forte pendenza, il sentiero si inerpica senza difficoltà per circa 500 m, conducendo al colle del Grand Ferret. Il confine con la Svizzara offre già un buon punto di osservazione, ma il panorama diviene mozzafiato se si ha pazienza -e voglia!- di percorrere ancora un po’ di strada. La Tête de Ferret appare ad est (la nostra sinistra se, sul confine, diamo le spalle all’Italia): la sua vetta offre una visione eccezionale del ghiacciaio Pré de Bard, della Val Ferret Svizzera e di tutta la catena alpina valdostana. Per il ritorno si consiglia di seguire l’ itinerario di salita.
Dislivello: 652m
Difficoltà: E
Tempo di salita: 1h30/2h

Bivacco Fiorio
Escursione all’ultima struttura a disposizione degli alpinisti impegnati nell’ascensione al Mont Dolan da versante italiano. Percorso consigliato ad escursionisti esperti.
L’escursione ha inizio presso la morena del ghiacciaio, dove, seguendo indicazioni ed omini in pietra, si imbocca il sentiero per il Piccolo Colle Ferret: 600m di dislivello che si risalgono in poco tempo a causa della notevole pendenza della traccia di sentiero. Giunti al Colle il tratturo si addolcisce; senza cosiderare la diramazione che conduce alla nostra destra verso la Tête de Ferret, proseguiamo seguendo le indicazioni.
Data la forte pendenza e la composizione incoerente del substrato, è consigliato acquisire sempre notizie sulle condizione del sentiero per il Piccolo Colle prima di percorrerlo.
Dislivello: 674m
Difficoltà: EE
Tempo di salita: 2h/2h30

Alpinismo
Le Placche Pré de Bard
Zona di grandi placche di granito posta sul lato destro orografico del bacino del ghiacciaio di Pré de Bard, di fronte al Rifugio Elena. La grande struttura rocciosa consente lo sviluppo di numerosi itinerari di placca su roccia ottima e compatta. Attrezzata nel 1198-1999 dal Mar.Ord. Alex BUSCA e dal Mar. Nicola Pittino.
Tutte le vie ed i punti di sosta sono completamente attrezzati a spit in acciaio inox. Le soste sono poste tra i 25m ed i 30m. Calate in doppia lungo le vie di salita, si consiglia l’uso di una corda singola da 60m.
Dal parcheggio in località Arp Nouva seguire la strada per il Rifugio Elena; poco prima deviare a sinistra in direzione del ghiacciaio Pré de Bard, raggiungere il ponte sul torrente e, seguendo le indicazioni e gli ometti sulla sinistra, raggiungere la base della parete. (45 minuti dal parcheggio all’attacco)

(informazioni tratte dal sito del rifugio)
gestioneprivata
telefonotelefono rifugio +39 0165 844688
fax +39 0165 862503
emailinvia mail
wwwvai al sito
TMB  TAPPA 2 / TAPPA 3

 


Commenti

rifugio Elena — Nessun commento

    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *